Laurea Specialistica

Corsi di Laurea - Esami in sede !

Economia Aziendale e Management

Area: Economica    

Corso di Laurea: Scienze dell’Economia                    

Durata del Corso: Due anni

Requisiti di ammissione

I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono:

  • acquisire elevata padronanza degli strumenti matematico-statistici e dei principi e istituti dell’ordinamento giuridico nazionale, comunitario, internazionale e comparato;
  • possedere elevate conoscenze di analisi economica e aziendale e di politica economica e aziendale;
  • saper utilizzare le metodologie della scienza economica e di quella aziendale per analizzare le complessità della società contemporanea e risolvere i problemi economico-sociali, in prospettiva dinamica, tenendo conto, ove necessario, delle innovazioni legate all’introduzione di una prospettiva di genere;
  • essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

Ai fini indicati i curricula dei corsi di laurea magistrale della classe possono prevedere:

  • modalità di accertamento delle abilità informatiche;
  • tirocini e stages formativi presso istituti di credito, aziende, amministrazioni pubbliche e organizzazioni private nazionali o sovranazionali.

Obiettivi formativi specifici del corso e risultati di apprendimento attesi

Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze economiche intende fornire agli studenti approfondite conoscenze in ambito economico, aziendale, matematico-statistico e giuridico, ottenute attraverso la combinazione di insegnamenti e attività professionalizzanti che permettano loro di affrontare le tematiche economiche e aziendali in un’ottica integrata; il risultato deve essere una conoscenza quanto più possibile completa degli strumenti necessari per comprendere e discutere criticamente problematiche di natura concettuale e applicativa riguardanti i sistemi economici e l’attività delle aziende. La logica progettuale del corso è quella di armonizzare, attraverso un processo di integrazione, le differenti discipline relative alle tematiche economiche, aziendali, matematico-statistiche e giuridiche, con lo scopo di affrontare in maniera corretta e interdisciplinare le differenti situazioni riscontrabili nella realtà operativa.
Lo scopo fondamentale del corso, coerentemente con la logica progettuale, quindi, è quello di fornire agli studenti le necessarie competenze per poter operare in maniera consapevole nei diversi ambiti, spesso tra loro molto diversificati, ma riconducibili alla possibilità di coniugare proficuamente le conoscenze economiche con quelle aziendali, matematico-statistiche e giuridiche. La presenza nelle attività caratterizzanti di diversi insegnamenti, tra cui quelli afferenti ai settori dell’Economia politica (SECS-P/01), della Politica economica (SECS-P/02), della Scienza delle finanze (SECS-P/03), della Storia economica (SECS-P/12), della Geografia economico-politica (M-GGR/02), dell’Economia aziendale (SECS-P/07), dell’Economia degli intermediari finanziari (SECS-P/11) e della Statistica economica (SECS-S/03), conferma tale orientamento.

Elemento fondamentale del progetto risulta l’interazione tra gli obiettivi formativi e il mondo del lavoro, con la finalità di fornire adeguate conoscenze teoriche e pratiche che possano offrire agli studenti diverse opportunità di lavoro particolarmente nei settori economici pubblici e privati, negli uffici studi di organismi territoriali, in enti di ricerca nazionali ed internazionali, nella pubblica amministrazione e nell’ambito delle libere professioni di natura economica.

Tale interazione è connessa al percorso formativo che prevede non solo il superamento degli esami di profitto previsti dal Corso di Laurea ma anche lo svolgimento di attività professionalizzanti (come tirocini, stage ed altre attività) in imprese, enti e società, e/o l’approfondimento della conoscenza della lingua inglese, e/o il perfezionamento di abilità informatiche; l’obiettivo è quello di permettere agli studenti di approfondire le conoscenze e competenze economiche in modo da avvicinarsi e inserirsi proficuamente nel mondo del lavoro tramite il sostegno dell’istituzione universitaria.

Il percorso si conclude con la redazione di un elaborato scritto che dovrà contenere elementi di originalità, sviluppato in una disciplina di particolare interesse per il discente con la supervisione del docente titolare dell’insegnamento.
L’accesso al Corso di Laurea magistrale prevede il possesso della laurea triennale nelle classi L-18 o L-33. L’accesso al Corso di laurea magistrale può riguardare anche coloro che sono in possesso di laurea triennale in altre classi, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo, o di laurea relativa al previdente ordinamento quadriennale, purché in possesso dei seguenti requisiti curriculari, riferibili alla conoscenza delle discipline di base in campo economico, aziendale, matematico – statistico e giuridico:

  • almeno 12 crediti nel SSD SECS-P/01 e/o nel SSD SECS-P/02
  • almeno 9 crediti nel SSD SECS-P/07
  • almeno 6 crediti nel SSD IUS/01
  • almeno 6 crediti nel SSD IUS/04
  • almeno 6 crediti nel SSD SECS-S/01 o SECS-S/03
  • almeno 6 crediti nel SSD SECS-S/06

Eventuali carenze formative, rispetto ai prescritti requisiti curriculari, dovranno essere colmate prima dell’inizio del corso di studio e della verifica della preparazione individuale, in modo da poter seguire con profitto i corsi. è prevista la verifica dell’adeguatezza della personale preparazione dello studente, con modalità che saranno definite nel regolamento didattico del corso di studio.

La prova finale per il conseguimento della laurea magistrale consiste nella redazione e discussione di un elaborato scritto, ampio e approfondito, in lingua italiana o inglese, redatto in modo originale dal laureando, sotto la guida di un docente titolare dell’insegnamento nel Corso di Laurea, in riferimento a un argomento inerente una disciplina che rientra nel percorso di studio e che ha destato particolare interesse nel discente.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Il Corso di Laurea in oggetto ha l’obiettivo di garantire una formazione idonea a offrire ai propri laureati prospettive occupazionali, rappresentate essenzialmente, ma non esclusivamente, da professioni nell’ambito manageriale. Tra queste segnaliamo:

  • carriere manageriali nel settore privato e pubblico;
  • figure professionali, carriere manageriali e direttive nelle imprese del settore finanziario e creditizio (banche commerciali e di investimento, SGR, assicurazioni, ecc.);
  • attività di consulenza in campo economico;
  • attività di consulente finanziario.

La laurea in Scienze economiche consente altresì l’accesso all’Esame di stato per l’iscrizione alla sezione A dell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, secondo le procedure attualmente vigenti.

  • Specialisti in attività finanziarie – (2.5.1.4.3)
  • Specialisti in contabilità – (2.5.1.4.1)
  • Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private – (2.5.1.2.0)